22 feb 2009

Torta della nonna



...eccomi di ritorno con le mie ricettine fresche fresche!!

Dopo aver provato la libidine della sbriciolata con la ricotta mi sono appassionata a questo tipo di frolla ed ho voluto provare un'altra variante.

Il vantaggio di questa frolla è che a differenza di altre ha poco burro per cui risulta piuttosto leggera al confronto con la tradizionale..inoltre, e questo è un supervantaggio per me, essendo "sbriciolosa" non si stende col mattarello ma si distribuisce uniformemente sul ripieno, in modo che in cottura rimangano quei croccantini di pasta in superficie...ho sempre trovato qualche difficoltà con i dischi sueriori delle frolle, non riesco mai a posizionarli decentemente senza romperli e così una buonissima torta della nonna si sarebbe trasformata in un inguardabile miscuglio fra pasta, crema, pinoli...

Ecco che ho pensato alla variante sbriciolata della torta della nonna!!!




Ingredienti per 8 persone:

Per la frolla:

350 gr farina
1 bicchierino di brandy
150 gr zucchero
buccia di 1 limone grattugiata
1 uovo
1 bustina lievito
75 gr burro morbido
40 gr pinoli

Per il ripieno:

3 tuorli
100 gr zucchero
400 gr latte
70 gr farina
vanillina


Preparate la crema pasticcera sbattendo con una frusta i tuorli con lo zucchero, aggiungete a filo il latte, continuando a mescolare e la farina a poco a poco, fino ad ottenere una crema omogenea e senza grumi. Aggiungete la vanillina.
Mettete il tutto in un pentolino e fate cuocere la crema, mescolando a fuoco bassissimo, per circa 5-7 minuti, fino a che non sarà densa.

Terminata la crema impastate con le mani la farina e il burro, aggiungete l'uovo, lo zucchero, il brandy, la buccia di limone grattugiata e il lievito, fino ad ottenere un impasto a briciole.
In una tortiera a cerniera mettete carta forno sul fondo e componete la base appiattendo bene 3/4 dell'impasto, un come si fa per i fondi dei cheesecake, cercando di lasciare mezzo cm di bordo per raccogliere la crema.
Versate il ripieno sul fondo e completate la torta sbriciolando la restante parte della pasta sulla crema, alternando le briciole ai pinoli.
Infornate per 45 minuti a 180° nel ripiano basso del forno.
Sfornatela e lasciatela intiepidire prima di sformarla, spolverate di zucchero a velo e servite.


La ricetta è un classico, che non stanca mai e che piace sempre...la variante croccantosa e sbriciolosa la rende un nuova e secondo me ancora più di facile preparazione!!
Buona domenica.

17 feb 2009

Oggi farfalle!!

Non avete notato qualcosa di diverso nel mio blog?!



Oggi non si parla di cucina ma di una farfalla...non farfalle Barilla, nè animaletti con le ali colorate ma una farfalla spuntata nella mia mail con un header personalizzato, tutto tutto per me...che bellissimo pensiero!!!



...vi presento "La farfalla che scrive"!!




Com'è nata la tua idea e perchè farfalla?


"La Farfalla che scrive" è nato per caso la mattina che ho deciso di fare un blog. Premeditavo di scrivere racconti nonsense ma la mia passione per la grafica non riesco a tenerla buona e quindi mi sono immaginato come una farfalla che cerca di tenere una linea retta nel volo ma non ci riesce. Difatti è venuto fuori un blog misto!



Quando ci hai pensato e a che cosa hai pensato quando lo hai ideato?


Il blog è nato poco prima di natale scorso. Ma non credo c'entri con la Natività.
Mi somiglia. Alla fine è venuto fuori proprio come me. Strambo! Non si capisce bene il suo scopo però c'è ed a volte puo rimanere molto utile per qualcuno.




Che blog frequenti...cosa ti piace curiosare?


Un pò di tutto, cucina e non solo...alcuni ho notato sono ancora sprovvisti di immagine principale. Penso che farò questo nella vita!
Aiutare mi piace. Non sono bravo. Mi impegno.




Grazie mille farfalla...il nuovo header è bellissimo....e a voi piace?!

13 feb 2009

Tortini al nocciolato



Ieri sera ho invitato mia mamma da me...era una vita che non ci vedevamo, avevamo veramente tantissime cose da raccontarci...così ho approfittato dell'assenza del maritozzo per concedermi una serata al femminile.

Unico ops...sono rientrata a casa alle 8 e non ho auto nemmeno un attimo per preparare qualcosa di decente...evvai di pony-pizza!!!
Almeno un dolcetto però dovevo farlo, sapendo che sarebbe stato apprezzato dalla golosona..chiaramente non mi sbagliavo, se ne è portato pure uno a casa per la colazione!!!

Le dosi sono molto ad occhio, l'ho fatto in quattro e quattr'otto per cui questa volta non saranno indicate in grammi...sorry!!






Ingredienti per 4 persone:

2 uova
5 cucchiai zucchero
70 gr cioccolato fondente
50 gr nocciole a granella
50 gr burro
5 cucchiai farina
1 cucchiaino lievito vanigliato
2 cucchiai brandy


Montate le uova intere con lo zucchero, fino ad avere una crema chiara e spumosa, intanto fondete a bagnomaria il cioccolato e il burro.
Aggiungete la farina e il liquore alle uova, mescolate e aggiungete il cioccolato e il burro tiepidi.
Ad ultimo mescolate con le nocciole e il lievito e versate l'impasto in 4 cocotte imburrate ed infarinate, facendo attenzione a non riempirle per più di 2/3.
Infornate per 15-20 minuti a 175° e servite con una spolverata di zucchero a velo.




E' un dolce semplicissimo e veloce ma libidinoso, goloso, gustoso...non saprei come descriverlo...mi venivano in mente mille idee su come poter accompagnare questa delizia, ma alla fine solo una spolverata di zucchero a velo ha esaltato ancora di più il suo gusto strepitoso.
Buona giornata a tutti!!!

09 feb 2009

Buon viaggio Eluana...


Un saluto, un caldo abbraccio, e un augurio ad una persona speciale, alla quale il destino per troppo tempo ha donato solo sacrifici, dolori, sofferenze...
Un saluto ai cari di Eluana, che come lei hanno sofferto, hanno fatto sacrifici e privato se stessi di una vita, di pace per loro e per la loro piccola...

Chi non ha passato può immaginare, chi ha passato può capire, soffrire e sperare insieme a loro che adesso, per Eluana e la sua famiglia, si possa vivere in pace, chiudendo il proprio dolore nella certezza che adesso Eluana riposa tranquilla....

...17 lunghissimi anni...per me è stata un eternità un solo brevissimo anno...

Buon riposo Eluana...

06 feb 2009

Variazione sulle melanzane a funghetto






Prima serata sola soletta...
Il maritozzo è partito stamattina per una dieci giorni di fuoco a lavoro...sob!!

La giornata strapiovosa non aiuta, hanno chiuso la variante, le strade del centro, traffico ovunque, acqua ovunque, non si arrivava da nessuna parte....nemmeno in palestra...quindi che fare dopo il lavoro per ammazzare il tempo?!
Prima di tutto pulizia della casa, ce n'era un bisogno quasi da s.o.s., e dopo due ore immersa fra stracci e detergenti mi sono concessa una cenetta semplice semplice ma niente male...
Le uova al tegamino con il formaggio che, seppur poverissime come piatto, io adoro, e per contorno un bel piattone di melanzane a funghetto con tanto di scarpetta...
La ricetta originale credo che preveda una precottura della verdura in una bella pentola piena di olio, io ho provato a farle un pò più leggere e devo dire che sono venute squisite!!






Ingredienti per 1 persona:

1 melanzana piccola
1 spicchio aglio
olio
1 peperoncino secco
basilico
sale
5 pomodorini ciliegia


Tagliate a tocchetti le melanzane e lasciatele per una mezz'ora a scolare in uno scolapasta cosparse di sale, servirà a togliere l'amarognolo che vi trovereste in bocca.
Intanto tagliate a metà l'aglio, mettetelo in una pentola con olio e il peperoncino spezzato, fateli rosolare per qualche minuto e aggiungete le melanzane strizzate bene dalla loro acqua.
Fatele rosolare per 5 minuti girandole spesso e aggiungete i pomodorini tagliati a metà.
Abbassate il fuoco e fatele finire di cuocere per altri 10 minuti.
Aggiungete il basilico e il gioco è fatto!




A me piacciono moltissimo le melanzane, fatte così devo dire che sono proprio gustose, anche senza averle fritte. L'unico accorgimento è quello di far riposare le melanzane con il sale e non aggiungerne altro in cottura, saranno già molto saporite!!

02 feb 2009

Insalata tiepida di fagioli freschi e gamberi




Con questa giornata fredda e piovosa non si direbbe che si avvicina la primavera, stagione che adoro, ma stasera ho voluto preparare comunque qualcosa per la stagione che verrà...
Fra l'altro il lunedì è quasi sempre la giornata della "leggerezza", per smaltire i bagordi del weekend solitamente fatto di aperitivi e cene fra amici.

Con queste ricetta partecipo alla raccolta di Susy dedicata a insalate per tutti i gusti e tutte le stagioni, Salads...




Ingredienti per 4 persone:


450 gr fagioli freschi
500 gr gamberi sgusciati
200 gr fiocchi di latte
latte qb
aglio liofilizzato
sale
pepe
olio
noci


Lessate i gamberi in acqua e vino bianco, i fagioli in acqua salata.
Scolateli e mescolateli in una terrina con un filo di olio e una macinata di pepe.
Frullate con il minipimer i fiocchi di latte con un cucchiaino di aglio in polvere, sale e pepe, aggiungete latte a filo fino ad ottenere una crema densa e omogenea.
Condite l'insalata con la salsa all'aglio e completate con dei gherigli di noce sgusciati.


Ha un sapore freschissimo e leggero, ottima per un pasto gustoso ma senza alcun senso di colpa...Io l'ho preparata come piatto unico, ma anche per un buffet o come antipasto è ottima!!