20 gen 2009

Frittata con polenta e radicchio



..cavolo, nemmeno mi sono resa conto che è passato un bel pò di tempo dall'ultimo post!!
Il nuovo lavoro è bello, ambiente giovane e le giornate volano...peccato che in tutte queste belle novità non sia riuscita ad aggiornare il blog!!

Scusate scusate scusate!!

Nel frattempo mi è tornata anche un pò di voglia di rimettermi ai fornelli che, dopo le guerre natalizie a colpi di forchetta, mi era sinceramente un pò passata!!
Con tutto il cibo che ho visto passare e tutto quello che ho mangiato ho passato le settimane successive alle feste preparando non più di un'insalata o di una minetrina, buone anche quelle ma non meritevoli di stare sul blog!!
Stasera invece ho provato una versione un pò diversa della solita frittata e devo dire che mi è piaciuta proprio!!


Ingredienti per 2 persone:

4 uova
1 cespo radicchio tardivo
1/2 cipolla
1/3 bicchiere di vino bianco
150 gr taleggio
sale
pepe
olio
4 cucchiai polenta a cottura rapida




Pulite e tagliate il radicchio a tocchetti piccoli, escludendo le coste bianche.
Fate rosolare la cipolla tritata in una padella con un pò di olio e satate il radicchio per 3 minuti a fuoco vivo.
Aggiungete il vino, regolate di sale e pepe e fatelo cuocoere per altri 5 minuti abbassando il fuoco.
Intanto mescolate le uova con sale, pepe, il taleggio a tocchetti e la farina di mais.
Aggiungete al composto di uova il radicchio, solo quando si sarà intiepidito e mescolate.
Se la padella in cui avete cotto la verdura si sarà asciugata aggiungete un altro pò di olio e fatela scaldare leggermente, aggiungete il composto e fatelo cuocere a fuoco basso per 10 minuti.
Quando sarà cotta sotto girate la frittata aiutandovi con il suo coperchio e fatela finire di cuocere dall'altro lato.
Servitela calda accompagnata da un contorno o da sola, come piatto unico.

La variante della farina gialla al posto del pangrattato dà alla frittata un profumo e una fragranza unica, ravviva il colore e il contrasto con il rosso del radicchio.
Io l'ho mangiata come piatto unico, anche se volendo si può accompagnare con qualche tocchetto di polenta grigliata o un purè di patate semplicissimo.

11 commenti:

Elga ha detto...

Mai provata così, assolutamente da fare!

Simo ha detto...

Buona.........mmmm...

manu e silvia ha detto...

buona questa idea per una frittata!
da provare di siscuro!
bacioni

Mirtilla ha detto...

ma guarda cosa mi combini con te con semplice polenta!!!!
complimenti e ...bon apetite'

un bacione

Pippi ha detto...

Bhè ci credo che conosci la tenuta di san rossore!!!!! Piacere di conoscerti ! eheh
Buona la tua frittata io non le faccio mai ...... ma questa mi intriga! a presto Pippi

Micaela ha detto...

Ciao e bentornata!!! sono contenta che il nuovo lavoro ti piaccia!!! ottima la frittata fatta così, non l'ho mai provata prima e mi ispira un sacco! un bacione

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Molto interessante! Non l'ho mai provata ma credo che sia sicuramente ottima. La prossima che mi chiedono la frittata volta voglio provarla! Buona gironata Laura

Ciboulette ha detto...

mmmmm....ma buona davvero.....

..quest'anno non ho comprato ancora il radicchio :(( devo rimediare!

Mammazan ha detto...

La polenta è veramente versatile ma questa versione è veramente insolita!!
Compliments

marcella candido cianchetti ha detto...

ma che buona! buon w-end

blunotte ha detto...

che frittata invitante, proprio da provare prima possibile